Atlantia S.p.A. è una delle società leader mondiali nel settore delle infrastrutture per trasporti, un titolo solido che, nonostante alcune difficoltà riscontrate nel corso degli anni, continua a rispondere positivamente alle aspettative e sollecitazioni degli investitori.

In questo approfondimento si andrà a prendere in considerazione l’effettiva validità finanziaria delle azioni Atlantia, per valutare se e in che modo risulta essere più conveniente procedere con l’investimento. Verranno presi in considerazione, pertanto, non solo diversi strumenti di investimento ma anche diversi approcci alle analisi dei titoli finanziari come le azioni Atlantia.

L’obiettivo è quello di fornire al lettore una piena comprensione delle prospettive presenti e future di questo asset, precisando allo stesso tempo quali metodi di indagine si rivelano più efficaci e in che modo il mondo degli investimenti finanziari si sta ponendo nei confronti delle azioni Atlantia.

Non si mancherà di prendere in considerazione, infine, i migliori supporti agli investimenti che permettono di investire sulle azioni Atlantia, sia sul breve che sul lungo periodo. Per iniziare, si prenda in considerazione questa tabella con le principali caratteristiche del titolo.

ISIN:IT0003506190 : ATL.MI
Quotata in borsa dal:1999
Indice di riferimento:FTSE-MIB
Settore:Trasporti e infrastrutture
Capitalizzazione:13.57 Mrd
Target Price Medio:21.4 €
Come comprare:Azioni DMA / CFD
Migliori piattaforme:eToroFP Markets / Trade.com /
Caratteristiche principali delle azioni Atlantia a cura di InvestimentiFinanziari.net

Dove comprare azioni Atlantia: migliori piattaforme consigliate

TRADING

Voto: 10/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Copia Trader Migliori
  2. App Gratis
  3. Portafogli gestiti
  4. Azioni pure a 0 spese

TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: Illimitato

VANTAGGI:

  1. Intelligenza Artificiale
  2. App Gratis
  3. Zero commissioni
  4. Formazione avanzata

TRADING

Voto: 9,9/10

Tipo: STP / DMA

Licenze: FCA / CYSEC / ASIC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Trading Automatico
  2. Expert Advisor e Segnali
  3. Spreads bassi
  4. Social e CopyTrading

TRADING

Voto: 9,7/10

Tipo: Market Maker CFD

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 10.000$

VANTAGGI:

  1. Social Trading
  2. Conto VIP
  3. Deposito 10€
  4. Trade min. 1€

TRADING

Voto: 9,5/10

Tipo: CFD / DMA

Licenze: FCA / CYSEC

Demo: 100.000$

VANTAGGI:

  1. Segnali gratuiti
  2. MetaTrader 4
  3. Live Coaching
  4. Azioni reali DMA

Nell’elenco soprastante sono state riportate le migliori piattaforme di trading online che permettono di investire in azioni Atlantia. Sono state individuate dal nostro team di esperti tra un’ampia selezione di broker di trading online che presentano offerte ottimizzate per gli investimenti in azioni. Tra le tante disponibili sul mercato, i nostri esperti hanno selezionato quelle che rispettano i seguenti requisiti:

  • Presentano tutte le regolamentazioni necessarie a prestare servizi finanziari nell’Eurozona: licenze di trading come quelle CySEC, CONSOB e FCA sono ideali;
  • Regalano ai propri clienti un conto demo gratuito con cui fare pratica e familiarizzare con gli strumenti di investimento senza rischiare denaro reale;
  • Permettono di accedere a offerte aggiuntive di ausilio agli investimenti completamente gratuite (alcuni si concentrano sull’aspetto formativo, altri, invece, sugli strumenti di trading automatico o trading algoritmico);

Come comprare azioni Atlantia: Trading CFD e acquisto diretto (DMA)

Una volta selezionata la piattaforma giusta, il passo successivo riguarda la presa in considerazione delle diverse tipologie di investimento e strumenti da sfruttare per riuscire a rispondere ad ogni circostanza nel modo più efficace possibile.

Il trading online è, infatti, una disciplina circostanziale: in base a obiettivi di investimento, timeframe, capitale disponibile e situazione dei mercati che si stanno affrontando vi sono varie risposte efficaci. A seguire prenderemo in considerazione gli strumenti che permettono di accedere alle due principali tipologie di operazioni sulle azioni Atlantia: investimento e speculazione.

Sede
Guida completa su come investire in azioni Atlantia – Analisi tecnico finanziaria a cura degli esperti di Investimentifinanaziari.net

Per questo motivo, in base al tipo di analisi fatta e al timeframe secondo il quale si sta studiando il comportamento del titolo, è opportuno far riferimento a:

  • Trading CFD, il quale permette di speculare sulle variazioni di prezzo dell’asset nel breve periodo;
  • Investimenti DMA, il Direct Market Access che, al contrario, rende possibile acquistare il titolo reale e, di conseguenza, puntare sul lungo periodo.

I CFD, infatti, sono strumenti derivati che non permettono di entrare in reale possesso del sottostante su cui si sta investendo. In questo modo, tuttavia, sarà possibile ricavare profitti anche dalla vendita allo scoperto, non essendo vincolati dal fatto di aver inserito il proprio titolo realmente nel portafogli e, di conseguenza, da non aver vincolato i propri margini di profitto all’apprezzamento futuro dell’asset.

Questo strumento, tuttavia, comporta il pagamento dello swap index overnight, meglio noto con il termine tasso di overnight, motivo per cui è necessario valutare attentamente se può convenire o meno investire in CFD per più di 24 ore.

Il DMA, al contrario, in quanto permette di accedere direttamente al mercato, si basa sull’acquisto del titolo reale (o di porzioni di questo), motivo per cui viene per lo più impiegato per operazioni sul lungo periodo in modo da evitare il tasso di overnight.

Vale la pena di notare, in ultima analisi, che investendo con i CFD si sta operando con strumenti finanziari che permettono di sfruttare la leva finanziaria (massimizzando ulteriormente i vantaggi sul breve termine), mentre, invece, il DMA dà diritto ai dividendi sulle azioni Atlantia, amplificando i potenziali margini di profitto sulle operazioni sul lungo periodo.

Approfondisci anche:

Analisi fondamentale azioni Atlantia

Adesso che è diventato chiaro con quali piattaforme e quali strumenti si hanno a disposizione per investire in azioni Atlantia, non resta che prendere in considerazione i vari tipi di analisi che possono venir condotti sul titolo per riuscire ad effettuare valide previsioni di Borsa.

A seguire verrà fornito un metodo per condurre l’analisi fondamentale sulle azioni Atlantia basato sui dati accessibili agli investitori. L’analisi fondamentale si preoccupa di attestare la solidità dei fondamentali societari della Atlantia S.p.A. in modo da ricavare indicazioni sul comportamento delle sue azioni nel lungo periodo.

Questa tipologia di analisi, infatti, si basa sulla considerazione che le azioni altro non sono che titoli di reddito sugli utili societari: gli azionisti, ovvero coloro che sono in possesso di una determinata quantità di azioni di una società, infatti, posseggono dei titoli di partecipazione alla distribuzione del surplus di utili societari (i dividendi).

Realizzare una buona analisi fondamentale sulle azioni Atlantia, dunque, punta a determinare la capacità della società di accrescere i propri utili nel lungo periodo. Sul lungo periodo, infatti, il prezzo delle azioni è connesso alla capacità della società di affrontare positivamente le sfide poste dal mercato e continuare a ricavare profitti crescenti.

Il metodo proposto dagli esperti di InvestimentiFinanziari.net si costituisce di diversi passaggi, ognuno volto a valutare un determinato aspetto della società Atlantia S.p.A., in modo da comprenderne non solo i tassi di crescita passati ma anche e soprattutto il suo potenziale futuro. In che modo? Prendendo in considerazione:

  • Dati societari, ovvero i risultati finanziari ed economici del gruppo;
  • Business model, ovvero la struttura societaria, utile a comprendere il grado di efficienza del processo produttivo e l’efficacia con cui la Atlantia risponde alle sfide economiche e di settore;
  • Competitors, che permettono di valutare il margine di crescita del settore e le percentuali di mercato che possono essere conquistate tanto nel breve quanto nel lungo termine;
  • Azionariato, utile a comprendere il grado di stabilità delle azioni e la loro affidabilità finanziaria.

Dati societari della Atlantia S.p.A.: lo scandalo del Ponte Morandi

La Atlantia S.p.A. è una delle società più solide nel settore delle infrastrutture dei trasporti e questo si riflette nei dati societari: con una capitalizzazione di 13,42 miliardi di euro, si tratta di una delle maggiori società quotate a Piazza Affari e di uno dei principali componenti dell’indice italiano FTSE MiB.

Detto questo, il gruppo sta attraversando una fase di rilevante assestamento connesso a due disastri di proporzioni particolarmente significativi:

  • Lo scandalo del crollo del Ponte Morandi di Genova, del 14 Agosto 2018, ricondotto alla mancata manutenzione del viadotto Polcevera;
  • La crisi pandemica provocata dal SARS-Cov-2, il quale ha provocato una crisi aggravata di numerosi settori. Tra i più colpiti proprio quello dei trasporti.

Si tratta di disastri che si sono ripercossi significativamente sui dati finanziari della società e, di conseguenza, sulla quotazione delle sue azioni. A tal proposito, si analizzi la seguente tabella con riportate le variazioni dei dati di bilancio dal 2018 al 2020:

Dati di Bilancio Atlantia S.p.A. (in euro) / Anno fiscale201820192020
Fatturato5,826 miliardi11,63 miliardi8,2 miliardi
EBITDA3,768 miliardi5,727 miliardi3,701 miliardi
Indebitamento37,931 miliardi36,722 miliardi39,238 miliardi
Utili775 milioni di euro136 milioni-1,1 miliardi
Dati societari della Atlantia S.p.A. dal 2018 al 2020

Come si può evincere, Atlantia è riuscita a mitigare le ripercussioni del crollo del Ponte Morandi attraverso le performance positive che il gruppo ha registrato al di fuori del mercato italiano. I provvedimenti del governo italiano hanno provocato un calo degli utili societari ma le prestazioni complessive hanno beneficiato dalla crescita dei mercati esteri.

Al contrario il 2020 e la pandemia da Covid-19 hanno seriamente arrestato i ritmi di crescita della Atlantia, danneggiando il settore dei trasporti a livello mondiale. Non sorprende, dunque, che sebbene i contratti di gestione delle infrastrutture abbiano comunque evitato il crollo della società, mancando il supporto del traffico reale gli utili hanno registrato perdite per 1,1 miliardi di euro circa.

Alla luce di questo la società ha deciso che nel 2021 non saranno distribuiti dividendi e la cancellazione della data potrebbe essere prolungata negli anni a venire, fintantoché la situazione societaria non si dovesse ristabilizzare.

Business Model Atlantia

Il Gruppo Atlantia non è presente esclusivamente sul mercato italiano e europeo: in totale la società è presente in oltre 11 paesi (i principali sono Italia, Francia, Spagna, Argentina, Brasile, Cile, Messico, Polonia, India e Stati Uniti). Una presenza tanto distribuita nel mondo aiuta il gruppo ad attutire eventuali perdite in mercati particolari. Allo stesso tempo, questa richiede particolare organizzazione e una divisione dei servizi impeccabili in modo da riuscire ad amministrare le esigenze di ciascun contratto di gestione.

Il Business Model di Atlantia S.p.A., dunque, è organizzato in 6 diversi segmenti operativi:

  • Autostrade per l’Italia Group;
  • Abertis Group; 
  • Aeroporti di Roma Group;
  • Telepass Group;
  • Aéroports de la Côte d’Azur Group;
  • Autostrade oltreoceano.

Questo primo nodo si dirama successivamente in una rete complessiva di 168 società collocate in tutto il mondo, possedute interamente dalla Atlantia o in percentuale tale da avere la maggioranza nel Consiglio di Amministrazione. Esempio su tutti, Autostrade per l’Italia Group, posseduta per l’88,06%.

Il business model della società si struttura secondo 3 diversi segmenti che comprendono rispettivamente:

  • La gestione delle concessioni sulle reti di infrastrutture dei trasporti;
  • Ammodernamento e manutenzione amministrati attraverso la gestione dell’indebitamento societario;
  • Ricerca&Sviluppo, per l’efficientamento energetico e la sostenibilità ambientale delle reti stesse.

Questi tre importanti segmenti permettono ad Atlantia di imporsi sul mercato con offerte concorrenziali e, allo stesso tempo, di gestire magistralmente il crescente indebitamento che consegue da questi tre diversi settori, in particolar modo dalla manutenzione e ammodernamento della rete infrastrutturale.

Dati
La ripartizione dell’indebitamento del Gruppo Atlantia

Se si analizza l’andamento della società nel 2020, infatti, anno in cui i proventi dai pedaggi stradali e aeroportuali sono stati minimi, ci si rende conto che il successo della società nel contenere le perdite è connesso alla sapiente amministrazione dei debiti tramite l’emissione di bond che ne coprono l’81%. A loro volta queste obbligazioni sono ripartite:

  • 81% in obbligazioni, garantite direttamente da Atlantia S.p.A. o da altre società;
  • 12% da prestiti garantiti da Atlantia S.p.A. e concessi dalla Banca di Investimenti Europea (prestiti EIB);
  • 7% da prestiti non garantiti da Atlantia e concessi da Cassa Depositi e Prestiti;

Complessivamente questi vanno a definire un profilo di indebitamento sul medio-lungo periodo (l’età media di queste obbligazioni è di 4-5 anni) strutturato in più segmenti e che stabilizzano un settore, come quello delle concessioni sulle rete infrastrutturali, che dipendendo da contratti statali presenta non poche criticità.

Competitors di Atlantia S.p.A.

Il settore dei trasporti e delle infrastrutture nel quale opera Atlantia è estremamente competitivo e dinamico: nonostante i contratti statali rappresentino in generale un’arma a doppio taglio, i loro vantaggi nel breve termine sono a dir poco incredibili. Tutto ciò si connette al fatto che la maggior parte di questi contratti di gestione vengono affidati attraverso appalti statali a scadenza determinata e ad elevato profilo di rendimento.

Allo stesso tempo, rispetto a società interamente responsabili e padrone della propria produzione di servizi o merci, i contratti di gestione non offrono garanzie di rinnovo (a meno che non siano presenti come elemento vincolante nei contratti stessi). Questo permette di rendersi conto dell’elevata competitività di questo mercato e della solidità di un gruppo che, come Atlantia, ha diversificato il proprio mercato su base mondiale.

I suoi principali competitors sono:

  • Getlink, società franco-britannica che ha in gestione prevalentemente reti ferroviarie oltre che infrastrutture stradali;
  • Vinci, società francese specializzata nella gestione delle basi aeroportuali;
  • Transcore, società americana che ha in gestione una buona fetta delle infrastrutture stradali statunitensi.

Detto questo, a parte Vinci che possiede contratti di gestione geolocalizzati per tutto il mondo, nessun altra società presenta un profilo tanto organizzato e strutturato quanto quello di Atlantia. Non a caso, dunque, la società viene indicata come leader mondiale del settore e, grazie alle sue 168 sussidiarie, presenta i migliori margini di espansione e crescita del settore.

Azionariato Atlantia S.p.A.: i rating dei bond di S&P Global, Moody’s e Fitch

Come si è messo precedentemente in evidenza, la solidità del Gruppo Atlantia non è connesso tanto al suo azionariato quanto, piuttosto, al comparto delle obbligazioni (bonds), ovvero alla peculiare gestione dell’indebitamento societario voluto dal Consiglio di Amministrazione.

Con una percentuale di indebitamento/equity del 825,01%, infatti, ci si rende facilmente conto di quanto il mercato dei bonds di Atlantia influisca sulle performance del gruppo, specie se, come si è visto, il 33% di questi bonds sono garantiti stesso dalla società, a fronte di una emissione di obbligazioni che coprono l’81% dell’indebitamento.

Ed è per questo motivo che a danneggiare Atlantia in occasione del crollo del Ponte Morandi non sono state nè le multe statali nè tantomeno i risarcimenti devoluti dalla società alle famiglie delle vittime. A danneggiare significativamente le performance del titolo Atlantia, infatti, hanno contribuito i rating negativi dati alle obbligazioni del gruppo. Le tensioni tra il Governo italiano e il Gruppo Atlantia sulla quota di partecipazione a Autostrade per l’Italia, infatti, hanno portato le principali società di rating a rivalutare i bonds:

  • S&P Global, con un rating di BB-;
  • Moody’s, con un rating di BA2;
  • FitchRatings, con una valutazione di BB+.

Rispetto al comparto obbligazioni, l’azionariato di Atlantia, invece, si mantiene solido, con:

  • Il 35,05% delle azioni possedute dagli insider;
  • Il 63,12% delle azioni possedute dalle istituzioni, per un totale di 286 azionisti istituzionali;
  • L’1,83% di capitale flottante libero, invece, è posseduto per il 97,19% dalle istituzioni al fine di inserirlo all’interno di portafogli di investimento o strumenti finanziari come gli ETF. Questo porta il flottante libero allo 0,6%.

Gli insider, con il 35,05% delle azioni, si garantiscono un solido posto di controllo della società, conferendo al titolo particolare stabilità sul lungo periodo e rendendolo un ottimo potenziale investimento proficuo anche da parte dei retail traders.

Per quanto riguarda le istituzioni che hanno investito sul flottante della Atlantia, i principali sono:

  • Lazard Global, che hanno inserito le azioni Atlantia nel Listed Infrastructure Portfolio, con il 2,61% del flottante;
  • Vanguard International, con il  Stock Index-Total Intl Stock Indx per lo 0,8% del flottante e il Tax Managed Fund-Vanguard Developed Markets Index Fund per lo 0,38% del flottante;
  • iShares, con il Global Infrasctructure ETF, per lo 0,69% del flottante, il Core MSCI EAFE ETF, per il 0,27% del flottante e il  MSCI Eafe ETF per il 0,2% del flottante.

Analisi tecnica azioni Atlantia ATL.MI

Se l’analisi fondamentale permette di realizzare previsioni di Borsa sul lungo termine sfruttando una delle caratteristiche portanti delle azioni, è con l’analisi tecnica che si rende possibile comprendere i pattern di comportamento dei prezzi in periodi medio-brevi. Se gli investimenti sul lungo termine, infatti, puntano all’apprezzamento dell’asset nel tempo, il breve periodo si rivela maggiormente indicato per operazioni di speculazione sulle azioni Atalantia.

Per fare queste non si andranno a valutare i dati e i fondamentali societari dato che questi influenzano l’andamento dei prezzi solo su archi temporali particolarmente dilatati. Al contrario si rende necessario considerare le caratteristiche delle oscillazioni di prezzo. Un’operazione, questa, che può essere condotta sui grafici di trading.

I fattori rilevanti per prevedere oscillazioni di prezzo significative delle azioni Atlantia sono:

  • Volumi di trading: ovvero la quantità di denaro investita sull’asset in un arco di tempo ben determinato. Maggiori i volumi e maggiori gli incentivi che l’asset riceve da parte degli investitori tanto al rialzo quanto al ribasso;
  • Volatilità, ovvero la capacità delle azioni Atlantia di subire oscillazioni di prezzo. La volatilità misura precisamente l’ampiezza di queste oscillazioni: maggiore è il suo valore e migliori sono le opportunità di investimento;
  • Trend, ovvero la direzione di sviluppo dei prezzi. Fondamentalmente quello che si vuole fare è investire in occasione dei trend rialzisti o ribassisti e attendere in occasione di quelli laterali;
  • Momentum, ovvero la forza di sviluppo di un determinato trend. Se il momentum delle azioni Atlantia è in calo, ad esempio, si alzano le probabilità che queste affronteranno un trend laterale o una inversione di trend.

Questi diversi aspetti del titolo vengono monitorati sul grafico di trading grazie agli indicatori, ovvero elementi di analisi che vengono rappresentati graficamente e che, interagendo con i prezzi, generano conformazioni che avvisano l’investitore sulle opportunità di mercato. A seguire verranno proposti esempi pratici sviluppati dal team di analisti di InvestimentiFinanziari.net.

Potrebbe interessarti approfondire anche:

Analisi Atlantia ATL.MI: analisi tecnica di breve periodo

L’analisi tecnica di breve periodo è quella che prende in considerazione lo sviluppo dei prezzi dell’asset su timeframe bassi (dai 5 fino ai 30 minuti). In questo modo si ottengono segnali e previsioni di investimento valide per l’intraday e che possono essere sfruttate al massimo utilizzando i CFD azioni Atlantia.

Trattandosi di azioni particolarmente stabili, infatti, è improbabile che il titolo presenti una volatilità giornaliera elevata. Per questo motivo sfruttare i CFD, con la possibilità di investire con la leva finanziaria, risulta essere il modo più efficiente per massimizzare i profitti anche con capitali ridotti.

Si parta dal considerare questa immagine tratta dal conto dimostrativo gratuito di eToro:

Studio
Come fare analisi tecnica di breve periodo sulle azioni Atlantia con l’Alligator

Affidandosi ad un indicatore come l’Alligator sarà possibile individuare i punti di breakout dei prezzi e la direzione del trend dominante. Nel caso specifico, le azioni Atlantia, osservate con un timeframe di 5 minuti e con l’Alligator, restituiscono un trend ribassista di una durata complessiva di circa 22 ore. La variazione complessiva è del 2,7%, motivo per cui investire con i CFD azioni Atlantia: investendo con eToro si ha la possibilità di mobilitare almeno 50€ sulla vendita allo scoperto dell’asset. Questo significa che una variazione del 2,7% su un investimento senza leva porterà ad un profitto di 1,5€.

Investendo con la leva finanziaria e sfruttando la sua funzione di moltiplicatore del potere di acquisto del proprio capitale, invece, i profitti si attestano su circa 7,5€. Per questo motivo l’analisi tecnica sul breve periodo sulle azioni Atlantia è per lo più votata alle operazioni di speculazione.

Atlantia: Analisi tecnica medio periodo

L’analisi tecnica di medio periodo permette di analizzare il titolo su timeframe che oscillano da una a quattro ore. In questo modo si vanno ad analizzare gli sviluppi del grafico su periodi di una o due settimane per individuare trend più consistenti. In questo caso la scelta di strumenti, se i CFD o i DMA, è circostanziale in quanto il pagamento dei tassi di overnight può coprire una porzione considerevole dei propri profitti. È necessario calcolare e valutare attentamente quale strumento risulta essere più adeguato.

Si parta dal prendere in considerazione l’immagine sottostante, tratta dal conto demo gratuito di eToro:

Studio
Come fare analisi tecnica di medio periodo sulle azioni Atlantia con Fibonacci

Si è andato ad applicare al grafico uno dei migliori strumenti per individuare la ciclicità e la periodicità dello sviluppo di un trend: i Ritracciamenti di Fibonacci. Grazie a questi, infatti, è possibile comprendere quando si verificherà un movimento correttivo, quale sarà la sua entità e, di conseguenza, fino a dove è lecito spingere il proprio investimento.

Nella situazione particolare analizzata, si presenta tanto la possibilità di condurre un investimento al rialzo impiegando il DMA, dalla durata complessiva di una settimana, quanto un’operazione di ribasso della durata di 3 giorni. Considerandoli separatamente:

  • L’operazione di rialzo parte alla fine del movimento correttivo (B) e ha come obiettivo di prezzo il livello -61.8% del Fibonacci;
  • L’operazione di ribasso, invece, si configura come un ulteriore movimento correttivo, secondo uno schema particolarmente noto dei Ritracciamenti stessi. Per questo motivo è opportuno aspettarsi un obiettivo di prezzo compreso tra i livelli di 0% e 38.2%;

A seguire, inoltre, sarà possibile cavalcare ulteriormente l’ultimo rialzo con un’operazione di circa 2 settimane, sempre avente obiettivo di prezzo intorno al livello 61.8% del Fibonacci. In questa circostanza precisa il modus operandi più efficiente contempla l’impiego del DMA per le operazioni di acquisto, in modo da evitare il pagamento dei tassi di overnight. Le variazioni dei rialzi, infatti, sono rispettivamente del 10,87% la prima e del 12,36% la seconda, motivo per cui è possibile attendersi profitti significativi anche senza ricorrere alla leva finanziaria.

L’operazione di ribasso, invece, deve essere necessariamente condotta con i CFD e, in questo caso, a fronte di una variazione del 11,5%, le commissioni di overnight ammonteranno a circa 0,06€ (0,02€ per 3 giorni).

L’analisi tecnica di medio periodo è quella maggiormente diffusa per speculare sui titoli azionari in quanto nell’arco della settimana le azioni Atlantia mostrano livelli di volatilità decisamente migliori rispetto alla media giornaliera.

Leggi anche:

Atlantia: Analisi tecnica lungo periodo

L’analisi di lungo periodo è quella che punta a sfruttare la stagionalità dei mercati con investimenti che possono durare da un semestre a qualche anno. In questi casi si vuole fare affidamento ad un timeframe ampio, da qualche giorno ad una settimana, in modo da abbracciare quanto più possibile lo sviluppo storico dei prezzi e inquadrare il movimento macro-economico del titolo. Per le operazioni di lungo periodo si vuole, inoltre, fare esclusivamente affidamento ai DMA.

A seguire un’immagine tratta dal conto demo gratuito di eToro:

Studio
Come fare analisi tecnica sul lungo periodo sulle azioni Atlantia con la Media Mobile

Per l’analisi tecnica di lungo periodo sulle azioni Atlantia sarà sufficiente fare affidamento ad una Media Mobile, nel caso specifico esponenziale a 50 periodi. Questo particolare indicatore, infatti, permette di collocare le performance presenti dell’asset con la media di quelle passate e, in questo modo, comprendere se si trova in fase di trend rialzista, ribassista o laterale. Inoltre, in base alle interazioni dei prezzi con la media mobile è possibile discernere i semplici movimenti correttivi dalle inversioni di trend.

Nell’immagine, infatti, è stato evidenziato un chiaro movimento correttivo, caratterizzato da frequenti candele di trend opposto che hanno interagito frequentemente con il grafico. Al termine dell’anno considerato, infine, si è avuto il segnale di inversione, contraddistinto da una univoca interazione ribassista con la Media Mobile e con il seguente sviluppo dei prezzi al di sotto del suo valore.

In questo caso, dunque, è possibile investire al rialzo sul lungo periodo, puntando non solo ad un apprezzamento del titolo del +25,53%, ma anche alla distribuzione dei dividendi.

Approfondisci anche:

Azioni Atlantia: prospettive sul lungo termine a cura di InvestimentiFinanziari.net

In base a quanto visto finora, le azioni Atlantia si prestano tanto ad operazioni di speculazione sul breve termine quanto ad investimenti sul lungo periodo. Ma per quanto riguarda gli anni a venire? Quali sono le prospettive future del Gruppo Atlantia e cosa ci si potrà aspettare dal titolo?

Nei paragrafi a seguire sono esposti i pareri degli analisti di InvestimentiFinanziari.net in merito. Si tenga presente che non si tratta in alcun modo di consigli di investimento ma di semplici riflessioni e informazioni in materia. In alcun modo InvestimentiFinanziari.net fornisce servizi di consulenza finanziaria dato che l’investimento è una decisione che spetta solo ed esclusivamente al singolo trader.

Fatte le dovute precisazioni, il Gruppo Atlantia si è trovato a fronteggiare un triennio (2019-2021) particolarmente aspro: la crisi pandemica ha aggravato ulteriormente il peggioramento del rating dei propri bonds costringendo la società a prendere la drastica decisione di non distribuire i dividendi nel 2020/2021. Da un punto di vista meramente finanziario, le azioni hanno subito una pesante battuta d’arresto dopo il crollo del Ponte Morandi (-41,58%), seguita da un altrettanto pesante ribasso in occasione del crash di Marzo (-120.3%).

Come si può vedere nell’immagine seguente, tratta dal conto demo gratuito di eToro, infatti, complessivamente le azioni Atlantia hanno subito praticamente un dimezzamento del loro valore nel corso del triennio considerato.

i
Le due grandi battute d’arresto alle azioni Atlantia: Ponte Morandi e Covid-19

Tuttavia la posizione di mercato del Gruppo Atlantia e il fatto che per due anni di fila non ha versato i dividendi agli azionisti di fatto le concedono di ripartire da una posizione decisamente rafforzata: invece di versare parte degli utili agli azionisti il gruppo ha la possibilità di reinvestirli. Inoltre, lo sviluppo di nuove tecnologie in seno all’efficientamento energetico delle infrastrutture e alla loro eco-sostenibilità ha permesso ad una buona fetta dei bonds di Atlantia di accedere a finanziamenti ulteriori per l’impegno ambientale.

Limpegno
Il programma per una maggiore sostenibilità del Gruppo Atlantia

Complessivamente si tratta di segnali più che positivi specie se si considera che il valore intrinseco del titolo, dato il capitale azionario complessivo, non è affatto riflesso dal valore nominale del titolo. Questo significa che si tratta di un’ottima opportunità di value investing sul lungo termine, specie alla luce di un ROI annuale di circa il 24,45%.

Per operazioni brevi periodi è sufficiente valutare che le azioni Atlantia registrano volumi di scambio di circa 1,86 milioni trimestrali e una volatilità giornaliera media che oscilla tra 1 e 2. Questi dati rendono possibili anche veloci operazioni di speculazione, specie se ci si affida a strumenti di analisi tecnica particolarmente attenti al trend e momentum dell’asset sul breve periodo.

Target price azioni Atlantia

Il target price sulla azioni Atlantia individua quei livelli di prezzo che il titolo tenderà a raggiungere entro archi temporali ben definiti. Non necessariamente questi verranno effettivamente toccati, ma il loro valore sta nel permettere di individuare qual è il macro-trend che il titolo tenderà a seguire.

Per questo motivo a seguire gli esperti di InvestimentiFinanziari.net hanno deciso di condividere le proprie valutazioni sui target price delle azioni Atlantia per le prossime 52 settimane:

Target Price AltoTarget Price MedioTarget Price Basso
24,71€21,40€17,74€
Target Price delle azioni Atlantia a cura di InvestimentiFinanziari.net

I nostri analisti hanno, inoltre, manifestato i seguenti pareri sul titolo:

  • 8 si sono dimostrati favorevoli a considerare le azioni Atlantia sotto-valutate e propendono, pertanto, per una raccomandazione buy;
  • 5, invece, hanno emesso parere neutrale, ritenendo che il titolo potrebbe, nelle prossime 52 settimane, attraversare un ulteriore periodo di concentrazione e congestione dei prezzi per poi affrontare successivamente un breakout. A loro avviso, pertanto, sarebbe saggio concentrarsi sulla speculazione di breve periodo e lasciare in sospeso operazioni long di discreta rilevanza;
  • 1, infine, ha espresso parere decisamente negativo, affermando che il titolo continuerà a perdere valore a dispetto del suo essere sotto-valutato.

Importante in merito all’aggiornamento dei dati: I dati previsionali pubblicati sul nostro sito sono costantemente monitorati dagli esperti analisti finanziari di InvestimentiFinanziari.net al fine di garantire previsioni quanto più affidabili.

Azioni Atlantia: previsioni per il 2022 / 2023

In base a tutto quanto detto finora, quale sarà la direzione di sviluppo delle azioni Atlantia per il biennio 2022/2023?

Si prenda in considerazione il grafico tratto dal conto dimostrativo gratuito di eToro:

previsioni
Le azioni Atlantia puntano a recuperare i livelli di prezzo precedenti al Covid-19

Come si può vedere, il titolo, dopo aver superato la fase di assestamento conseguente al crash di Marzo, è in costante tensione per il recupero delle posizioni perdute. Non vi è dubbio tra gli analisti che la quotazione raggiunta in seguito all’esplosione della pandemia, infatti, sia decisamente inferiore al valore intrinseco del titolo e non è un caso se, nei mesi successivi al crollo delle Borse mondiali, infatti, numerosi investitori si siano precipitati ad aumentare la propria esposizione sulle azioni Atlantia, sia per diluire le perdite registrate sia per assicurarsi una fetta dei profitti ricavati dalla crescita a venire.

Per il 2022/2023, dunque, è lecito attendersi un’iniziale rialzo fino a quota 22€, ovvero sui valori antecendenti la pandemia. Dopodiché il titolo si troverà quasi sicuramente ad affrontare una congestione dei prezzi (a carattere stagionale) tra quota 22 e quota 24 per poi andare a ridefinire i propri obiettivi di prezzo oppure decidendo di puntare al pieno recupero del proprio valore fino a quota 28€.

Il totale recupero del proprio valore pre-Ponte Morandi, tuttavia, sarà anche condizionato dai progetti di espansione che il Gruppo deciderà di attuare nel frattempo, motivo per cui il segnale di un simile spostamento sarà necessariamente connesso alle comunicazioni future dell’Atlantia.

Nel mentre, e per il 2022, sarà la quota dei 22€ a costituire il principale centro di gravità delle quotazioni delle azioni Atlantia.

Investire in azioni Atlantia conviene? Ecco cosa ne pensano gli investitori

Se le prospettive future delle azioni Atlantia sono discretamente positive e gli analisti concordano complessivamente sul valutare le azioni della società come sotto-valutate, qual è il parere degli investitori in merito alla convenienza degli investimenti in azioni Atlantia?

Stando ad uno studio statistico su un campione di 50 investitori sul titolo negli ultimi 3 mesi:

  • 17 hanno effettuato operazioni di vendita allo scoperto. Di questi solo 5 hanno chiuso i bilanci complessivi in perdita (e solo 2 con perdite complessive superiori al -3%);
  • 33 hanno effettuato operazioni di acquisto. Di questi 4 con perdite superiori al 3% e 4 con profitti superiori al 4%.

Complessivamente, dunque, investire in azioni Atlanta si è rivelato essere un’operazione conveniente che, tuttavia, necessita di particolare attenzione. Il titolo, infatti, è interessato da picchi di volatilità settimanali discreti, a testimonianza del fatto che il 74,3% degli investitori che hanno chiuso le proprie operazioni su Atlantia in perdita non aveva impostato il Take Profit e lo Stop Loss sulla propria operazione e, di conseguenza, si è ritrovato vittima delle oscillazioni in occasione dell’apertura dei mercati dopo il weekend, come si può notare nell’immagine seguente, tratta dal conto demo gratuito di eToro:

Le
La volatilità settimanale delle azioni Atlantia comporta frequenti gap

Come si può notare, in occasione dell’apertura dei mercati dopo il weekend, il titolo è incline a registrare gap-up e gap-down particolarmente significativi. In assenza dei giusti strumenti di gestione del rischio queste oscillazioni possono portare gli investimenti a registrare perdite discrete. Quindi, investire in azioni Atlantia conviene?

Solo se si conoscono le tecniche di money management e risk management. In caso contrario è consigliabile evitare di aprire posizioni in prossimità del week-end e di concentrarsi sull’inizio e metà settimana.

Per approfondire ulteriormente, leggi anche:

Considerazioni finali

In conclusione, le azioni Atlantia sono un titolo solido che, nonostante i pesanti colpi subiti in seguito agli eventi del 2018-2021, possiede tutti i presupposti necessari a recuperare i livelli di quotazione persi.

L’Atlantia S.p.A. è leader mondiale nel suo settore e una società dai solidi fondamentali e con un business model particolarmente efficiente. Questo, sommato alla distribuzione dei dividendi che, in situazioni normali procede con regolarità, la rendono un’ottima scelta per portafogli di investimento che puntano al medio-lungo periodo.

Allo stesso tempo, la corsa per il recupero dei livelli di prezzo precedenti allo scandalo del Ponte Morandi conferiscono al titolo particolare volatilità, ottimale per operazioni di speculazione anche intra-day.

Si rammenta, a tal proposito, che l’unico modo per ridurre e gestire al meglio i rischi connessi al trading online è quello di fare affidamento alle migliori piattaforme di trading che noi di InvestimentiFinanziari.net abbiamo consigliato all’inizio dell’approfondimento. Il trading online, infatti, comporta severi rischi di perdere il proprio denaro investendo e, a tal proposito, è strettamente consigliato di fare affidamento alle simulazioni gratuite che ciascun broker offre gratuitamente ai propri clienti senza alcun limite di tempo.

Infine qui sotto riportiamo le risposte alle domande più frequenti rivolteci dai lettori: per qualsiasi dubbio, perplessità o curiosità ti invitiamo a scriverci nei commenti e il nostro team di esperti si impegnerà a risponderti tempestivamente.

FAQ azioni Atlantia: domande frequenti

Come e dove comprare azioni Atlantia?

Le azioni Atlantia sono rese accessibili ai retail traders tramite due strumenti finanziari ben precisi: il DMA (Direct Market Access) e i CFD (Contracts for Difference). In entrambi i casi è necessario far riferimento a piattaforme di trading online affidabili con cui poter operare con ambo le offerte.

Investire in azioni Atlantia conviene?

Dipende. La convenienza degli investimenti finanziari è connessa alla validità delle previsioni che vengono fatte e dalle analisi condotte sul titolo. Dal punto di vista della difficoltà di analisi del titolo Atlantia, questa è minima dati i frequenti comunicati agli investitori da parte della società stessa.

Comprare azioni Atlantia è rischioso?

Fare investimenti finanziari online espone sempre a dei rischi. Detto questo, per ottimizzare le proprie operazioni è altamente consigliato affidarsi a strumenti per la gestione dei rischi e l’ottimizzazione del portafogli: un principio valido anche per le azioni Atlantia.

Say hello

Find us at the office

Schwede- Busard street no. 40, 77937 Riyadh, Saudi Arabia

Give us a ring

Smith Waltimyer
+86 488 682 876
Mon - Fri, 10:00-17:00

Join us